sabato 24 e domenica 25 agosto

Città di ghiaccio Punta Serauta – Ferrata delle trincee

(Marmolada)


Postazione strategica Austro-Ungarica sulla Marmolada nel corso della Grande Guerra era Forcella Vu posta al culmine del ghiacciaio e collegata direttamente al Fortilizio Imperiale di quota 3153. La postazione era però difficile da mantenere visto i ripetuti attacchi da parte delle forze Italiane che occupavano la vicinissima punta Serauta che era stata trasformata in un fortilizio con camminamenti, trincee e caverne collegate da una rete di gallerie. L’artiglieria Italiana batteva costantemente le postazioni nemiche rendendo difficili i rifornimenti attraverso il ghiacciaio. Fu così che nel 1916 venne sfruttato il ventre del ghiacciaio per poter raggiungere le postazioni più avanzate al riparo dal fuoco italiano scavando una rete di gallerie per un totale di circa 12 km. con caverne adibite a dormitori, cucine, sala radio, infermeria, mensa che potevano ospitare fino a 200 soldati. Dopo lo sfondamento di Caporetto ed il conseguente spostamento del fronte di guerra le gallerie sono state abbandonate ed il ghiaccio, il freddo e la mancata manutenzione in breve tempo le hanno trasformate e semi distrutte.
La nostra uscita prevede il primo giorno la salita con l’impianto da Malga Ciapela fino alla stazione intermedia di Punta Serauta dove visiteremo dapprima il Museo della Città di Ghiaccio e successivamente percorreremo le gallerie italiane che sono state risistemate fino ad uscire a Forcella Vu dove per tratto attrezzato raggiungeremo la cime di Punta Serauta.
Il giorno successivo ci sposteremo al Passo Fedaia da dove raggiungiamo Porta Vescovo fino all’attacco della Ferrata delle Trincee, un percorso di cresta assai panoramico che conserva ancora resti delle postazioni e gallerie di guerra.


Direttore escursione: AE-EEA EnricoPinelli
Difficoltà: EEA
Ritrovo: sede CAI ore 5,45  – Partenza ore 6,00
Info e iscrizioni: Sede CAI Modena
Scarica la scheda

326total visits,17visits today

Posted in CAI Modena, Gite, Gite Escursionismo.