sabato 27 aprile 2024

Ferrata dei Picasass

(Baveno – Lago Maggiore)


 La ferrata dei Picasass (Scalpellini nel dialetto locale) prende nome dagli antichi cavatori del famoso Granito di Baveno, ottima roccia su cui si sviluppa il percorso stesso. Partiremo da Baveno, in provincia di Verbania e, grazie alla ferrata, raggiungeremo la vetta del Monte Camoscio da cui si può ammirare un magnifico panorama che spazia dal lago Maggiore al lago di Varese, dalle isole del Golfo Borromeo alla sponda Lombarda, alla catena delle Prealpi a quella Alpina.

La via, inaugurata nel luglio 2016, risulta ottimamente attrezzata, esposta durante tutta la salita con un passaggio impegnativo, un traverso orizzontale strapiombante che ci permetterà di aggirare un aereo spigolo e, nel tratto conclusivo, ci porterà ad un adrenalinico ponte tibetano (aggirabile tramite sentiero attrezzato).

Al termine della ferrata si segue il sentiero che ci riporta al bivio lasciato all’andata e da li alle auto.
Attrezzatura: Abbigliamento adeguato, scarponi o scarpe da avvicinamento, set da ferrata, longe con moschettone a ghiera, guanti da ferrata, imbrago, casco, zaino 22 lt o 33 lt.
Requisiti: Aver frequentato il corso di Ferrate. Assenza di vertigini e Piede fermo.


Direttore escursione: Mattia Gigli – 3669849551
Difficoltà: EEA
Dislivello: 550 mt complessivi320 mt sola  ferrata
Tempo di percorrenza:
50 minuti avvicinamento – 2 ore la ferrata – 80 minuti il rientro
Pranzo:
al sacco
Partecipanti: max 10
Ritrovo: sede CAI ore 5:45 – partenza ote 6:00
Termine iscrizioni: martedì 23 aprile ore 23 segreteriacaimodena@gmail.com
Quota partecipazione gita: 7 euro
Mezzo di trasporto: Auto proprie (Costi di viaggio divisi tra i partecipanti)

Scarica la scheda

Total Page Visits: 407 - Today Page Visits: 12
Posted in CAI Modena, Escursionismo, Gite Escursionismo.